Pino Daniele: «Il palco è casa mia»


vvm.jpg

«Solo nei concerti trovo il contatto sincero con il pubblico». L’artista in tour con uno spettacolo metà acustico e metà elettrico

Pino Daniele (Ansa)

Pino Daniele (Ansa)

Il suo ultimo disco s’intitola «Il mio nome è Pino Daniele e vivo qui». Già, ma qui dove? Ha Napoli nell’anima («Leggo ogni giorno “Il Mattino”»), vive a Roma («Sono innamorato di entrambe le città») e ha appena acquistato una casa per le vacanze in Toscana, dove produce il «Vino Daniele » («È solo una piccola vigna per il divertimento dei miei tre figli, che crescono a contatto con la natura»). Nel cuore del musicista napoletano c’è anche Milano.

«È una città europea con una forte personalità: un luogo perfetto per lavorare e dove passeggio sempre volentieri, soprattutto nella zona di corso Como e dello Smeraldo. Avevo pensato di comprare casa qui, poi ho rinunciato per il clima: ho bisogno di vivere al sole». Pino Daniele torna a Milano martedì per un concerto allo Smeraldo. «Uno spettacolo in due tempi: il primo acustico, il secondo elettrico. Senza video o altri orpelli che distraggono, ma con un elegante muro di luci. Canterò le canzoni del nuovo album e tutti i miei brani più amati».

Da quando è in tour il nuovo disco sta risalendo la classifica dopo un avvio stentato. «In Italia ci sono solo due tv musicali, troppo specializzate e per un artista come me penalizzanti. L’arte è stata trasformata in prodotto di consumo, ma per fortuna ci sono i concerti, dove puoi ristabilire un contatto sincero con la gente e far ascoltare nel modo migliore le tue canzoni». Lo spettacolo si apre con «Pigro» in chiave bossanova e nella prima parte acustica ascoltiamo anche una latina «Anna verrà», una trascinante «Anima », la bellissima «Vento di passione» e una serie di hit da «Napule è» a «Occhi che non sanno parlare». Ci si spella le mani per gli applausi sulle versioni voce-pianoforte dell’incantevole «Quando » e voce-basso della blueseggiante «Je so’ pazzo». Nel secondo tempo d’impronta rock anni ’70 Pino Daniele e la sua chitarra esplorano territori jazz, disegnano paesaggi latini in «Back Home », sbarcano a Cuba con «Isola grande » e «Rhum e Coca», fino al rock spinto di «Io per lei». Il sipario cala su «Blues del pescatore» e «Yes I Know My Way».

INFORMAZIONI
PINO DANIELE
martedì 22, teatro Smeraldo. Piazza XXV Aprile 10, tel. 02.48.05.731. Ore 21, ingr. 45-40-35-25 euro più prevendita

Annunci

Informazioni su Giorgio

Studente di Informatica presso Università degli Studi di Napoli Federico II / "PinoDanielomane" / appassionato di musica, qualsiasi genere essa sia

Pubblicato il 16/05/2007 su Tour. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: