Tony Esposito: come ti suono le … padelle


cp.it

tonyesposito.jpgNon è stata una novità ma una piacevole conferma, per il folto pubblico presente venerdì sera 4 gennaio 2008 a Torre del Greco al Santuario Maria SS.ma del Buon Consiglio in località Leopardi, il concerto tenuto dal noto percussionista napoletano Tony Esposito. Lo spettacolo musicale, dal titolo “Musica barocca sacra”, promosso dal Centro artistico “Nuova Arcadia” presieduta da Luisa Serdonio e patrocinato dall’Amministrazione comunale di Torre del Greco, Assessorato alla Cultura nell’ambito delle iniziative “Natale d’Arte”, è stato un viaggio attraverso la rivisitazione delle radici della nostra musica da quella popolare a quella sacra. Alla serata, condotta da Paquito Catanzaro, erano presenti per l’Amministrazione comunale gli assessori Liborio D’Urzo, Anita Sala e Giuseppe Speranza, oltre al padrone di casa Mons. Nicola Longobardo che ha sottolineato l’importanza del messaggio culturale che avviene con la musica.

“Bisogna valorizzare e riprendere, ha affermato Mons. Longobardo, attraverso le note musicali, le tradizioni e le nostre radici culturali anche quelle sacre; è un segno di carità verso le nuove generazioni. Il concerto è risultato ancora più suggestivo ed emozionante, perché la musica di Tony Esposito, è stata una sintesi perfetta di ritmi diversi e di tradizioni musicali sacre”.

Tony, come mai la scelta di suonare musica barocca sacra?

“In questo tipo di concerto di musica barocca, il mio inserimento con il gruppo “I Febi Armonici”, composto dai musicisti Fulvio Gombos, contrabbasso e autore delle musiche; Luca Campanino, chitarra e mandoloncello; Danilo De Luca, flauto; Gabriele Pastore, percussioni; Vincenzo Varallo, violino; Peppe Parisi e Marianna Joime, voci, Franco Cutolo, regia; con i quali ho fatto molti concerti, intendo ricreare il ritmo della tradizione popolare e della musica sacra con strumenti di strada, improvvisati, come le padelle. Sono nato musicista che improvvisa e costruisce da solo i propri strumenti. Ho portato in giro per il mondo, per promuovere e valorizzare, la cultura della tradizione musicale partenopea arricchendola con ritmi contemporanei. Giro molto per i miei concerti ed ho notato che in Brasile, come in Giamaica o nei Paesi nord africani, i musicisti pur prendendo le musiche del loro patrimonio culturale li hanno evolute, rendendole contemporanee”.

Può anticiparci qualche novità discografica?

“ E’ in uscita il mio ultimo Dvd live che vorrei chiamare “Il mondo di Tony Esposito”, una raccolta dei miei successi ed invenzioni musicali. In primavera, questa è una cosa a cui avevo sempre pensato, ci sarà una rimpatriata con i miei amici musicisti Pino Daniele, Tullio De Piscopo e James Senese, per una serie di concerti e per registrare insieme un Dvd”.

Annunci

Informazioni su GiO

Studente di Informatica presso Università degli Studi di Napoli Federico II, PinoDanielomane e appassionato di Musica, grafica e di fotografia.

Pubblicato il 10/01/2008 su Interviste, Musica, Notizie. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: