Daniele allo stadio, nessuno decide


Per il San Paolo il Comune aspetta l’ok della Prefettura. Ma la commissione non si riunisce

«Tu dimmi quando quando». Ora sembra questa la canzone-tormentone più adatta per affrontare il mistero buffo del concertone di Pino Daniele annunciato per l’8 luglio. Concertone viste le tre band convocate, compresa quella storica con De Piscopo & Co, gli ospiti invitati, il tour da iniziare, il dvd da registrare, la dedica a Massimo Troisi che campeggia su «Ricomincio da 30», il triplo cd con cui il mascalzone latino rilegge la sua carriera. Concertino, o poco più, verrebbe da dire per una città che sembra poco interessata al destino dello show più atteso dell’estate, protagonista la sua voce simbolo. Dopo il no arrivato anche dall’ippodromo di Agnano si è tornati a lavorare sull’ipotesi del San Paolo, ma tutti hanno paura di restare col cerino in mano. La prima risposta dovrebbe arrivare dalla commissione di agibilità della Prefettura, che non si è ancora riunita per decidere se lo stadio può ospitare il nero a metà: una sola curva quella richiesta dagli organizzatori, magari con un bis il 9 luglio ( i biglietti venduti sono più di 20.000). Sempre ammesso che la commissione conceda il via libera, che il Comune conceda il San Paolo agli organizzatori («speriamo fortemente che le cose si risolvano per il meglio», conferma l’assessore Valeria Valente), che il Napoli calcio e De Laurentis non si mettano di mezzo. «Tu dimmi quando, quando»: è vero che Napoli ha emergenze maggiori, ma è anche vero che dietro questa scusa si nasconde una paralisi collettiva, la paura di prendere una decisione, persino su uno show. A San Siro, stadio dove giocano i campioni d’Italia e la squadra del premier, dopo Vasco Rossi e i Negramaro aspettano Zucchero e Ligabue. A Salerno, aspettano, per due sere, Vasco. I napoletani aspettano di sapere se, dove e come potranno ascoltare il Pino di una nuova Napoli che ha sognato il rinascimento ma non vuole accettare il rimorimento, che sa di non essere solo Gomorra. Intanto a Roma giovedì si dovrebbe lanciare l’operazione «Napule non è ‘na carta sporca» che vedrà il nero a metà al fianco del ministro per l’Ambiente Stefania Prestigiacomo e della Confindustria in un’operazione di sensibilizzazione del pubblico sulla raccolta differenziata: «Grazie all’intervento di alcune aziende, devolveremo migliaia di biglietti del concerto partenopeo per parlare alla cittadinanza dell’importanza della raccolta differenziata. In pratica porti un certo carico di differenziata e ti danno un biglietto», aveva spiegato nei giorni scorsi l’uomo di «Terra mia», sempre più spaesato, avvilito e arrabbiato per la situazione surreale che circonda il suo «ritorno a casa». Napoli non sarà una carta sporca, è anche questo è tutto da dimostrare, ma sicuramente è una città senza spazi per la musica, quelli che ci sono sono piccoli e/o inadatti e «rubati» ogni volta, strappati da organizzatori ed artisti con la paura che possano essere negati all’ultimo momento. Domani, sembra, potrebbe arrivare una risposta definitiva sul San Paolo. «Dopo sarebbe troppo tardi», spiega Ferdinando Salzano, che organizza il tour di Daniele. A proposito: occhio ai biglietti falsi.

 

di Federico Vacalebre

Annunci

Informazioni su Giorgio

Studente di Informatica presso Università degli Studi di Napoli Federico II / "PinoDanielomane" / appassionato di musica, qualsiasi genere essa sia

Pubblicato il 10/06/2008 su Concerti, Musica, Notizie. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. kazaamkazaam

    Concerto “evento” 2008 VAI MO… voglio pure andare, MA DOVE?!?!?!?!? ;-D

    Questa è da inserire nel libro che scriverò: STORIA DEI PARADOSSI NAPOLETANI!
    Napoli e il suo più grande musicista contemporaneo che non ha un posto dove suonare! MAH!

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: