Daniele, in piazza anche Irene Grandi


 

Pino: «Ora la destra mi corteggia e la sinistra mi critica, ma resto quello di sempre. Io e i miei ospiti canteremo per Napoli e con Napoli»

 

Il supergruppo prova negli studi cinematografici di Formello, alle porte di Roma. E mette il tigre nel motore. Mentre si completa il cast degli ospiti del concerto grosso dell’8 luglio in piazza del Plebiscito (a D’Alessio, D’Angelo, Giorgia e Sangiorgi dei Negramaro si è aggiunta Irene Grandi, ma sono stati invitati anche Edoardo Bennato e Massimo Ranieri), Pino Daniele si gode le tre band con cui porterà in giro i suoi primi trent’anni di canzone. «A me sembra di stare facendo una cosa bella, per me, per noi, per Napoli», dice con un sorriso contagioso. Tullio De Piscopo, l’uomo chiamato tamburo che aveva in qualche modo sciolto il gruppo di «Vai mo’» per iniziare una carriera da solista, annuisce soddisfatto: «Insieme facciamo miracoli, siamo davvero un dream team, come Maradona con Careca e Giordano. Possiamo sbagliare una nota, un’armonia, ma l’energia, il feeling, l’intesa… fanno miracoli». «Qualcuno mi critica perché ho invitato D’Alessio: avrei tradito la musica d’autore», riprende il nero a metà, «qualcun altro se la prende con me perché, appoggiando la Prestigiacomo, avrei abbandonato la sinistra per la destra. Mi piacerebbe far capire, anche alla destra che ora mi corteggia, che stiamo parlando di musica, che il mio cuore batte sempre dalla stessa parte, anche se le idelogie non ci sono più. E che stiamo parlando di una serata che riaccenderà la luce su Napoli mostrandola bella, capitale di musica e cultura, come da tanto tempo non si vede. Non dico di essere un antidoto alle immagini della munnezza che hanno fatto il giro del mondo, ma chi on line critica la mia scelta non capisce che cosa può significare p er i napoletani – non i danieliani, i dalessiani o i dangeliani – vedere tutti insieme me, Gigi, Nino, e poi magari anche Edoardo Bennato e Massimo Ranieri, con cui devo ancora sentirmi, per dire che Napoli non può più essere una carta sporca. E che cominceremo noi per primi a raccoglierla, a fare la differenziata, a dire al mondo chi siamo davvero. Se al posto del ministro Prestigiacomo ci fosse stato ancora Pecoraro Scanio sarei stato al suo fianco: la mia è una battaglia al fianco delle istituzioni, quelle nazionali di centrodestra e quelle campane di centrosinistra, non dei partiti». I pezzi recenti come «Serenata a fronna ’e limone» e «Anema e core» faranno bella mostra di sé in una notte di note che durerà più di due ore. «Viento ’e terra», «Yes I know my way», «Je so’ pazzo», «Chi tene ’o mare», «Ma che ho»… la scaletta è lunga e promette delizie per lo zoccolo duro del mascalzone latino, quello che più sembra contrariato dalla presenza dell’«odiato» ex divo neomelodico. «Pino ha fatto bene a invitare D’Alessio e gli altri», riflette Tullio De Piscopo, «mostriamo di saper essere uniti proprio noi che ci siamo divisi tanti anni fa ed ora ci ritroviamo». La sera del 19 settembre 1981 è negli occhi e nel cuore: «C’era un palco piccolo piccolo, ma la piazza era un oceano di emozioni, amore, rabbia che noi riuscimmo a trasformare in energia positiva», riflette l’uomo in blues, «oggi è tutto più professionale, più ”mega”, le riprese per il dvd e, magari, una trasmissione tv, ci costringeranno a rispettare i tempi previsti, ma i primi trenta secondi saranno da batticuore. Poi canteremo per i napoletani e con i napoletani».

 

di Federico Vacalebre

Informazioni su GiO

Studente di Informatica presso Università degli Studi di Napoli Federico II, PinoDanielomane e appassionato di Musica, grafica e di fotografia.

Pubblicato il 25/06/2008 su Collaborazioni, Concerti, Interviste, Musica, Napoli, Notizie, Spettacoli, Tour. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: