‘Electric jam’: ‘Se fossimo rimasti ai 33 giri…’


 

"Se ci fossero ancora i 33 giri, questo album – con ogni probabilità – sarebbe uscito  tutto in una volta sola, con una facciata dedicata all’elettrico e l’altra all’acustico": è posato ma molto pragmatico Pino Daniele nel presentare alla stampa la prima parte della sua ultima fatica, "Electric jam", che verrà seguita in autunno dal mini-album gemello "Acoustic jam". "Ma ci sono diversi aspetti che mi hanno convinto a tenere ben separate le due cose", racconta lui: "In primis, non dobbiamo dimenticare che stiamo vivendo un periodo di crisi. Il pubblico, magari costretto a fare economie, credo sia più invogliato ad acquistare un disco che costa poco meno di dieci euro piuttosto che uno che ne costa venti. E poi, c’è il live: un disco elettrico si adatta meglio ad un contesto ‘estivo’. L’acustico è più intimista, più autunnale…". Live al quale Pino presta la massima attenzione: "Suonare dal vivo, di questi tempi, è ancora più importante che fare dischi. Una volta la tournée era un ‘accessorio’, adesso è indispensabile per vedere qualche copia. Del resto il supporto Cd è in crisi da diverso tempo, e nel giro di un paio d’anni questa crisi si concretizzerà nella totale sparizione delle grandi case discografiche, e nel ritorno in auge dell’autoproduzione, da parte di artisti grandi e piccoli". Le danze si apriranno il 19 aprile a Genova, per poi proseguire fino al 21 maggio, con due tappe all’estero (Zurigo, il 14 maggio, e Monaco, il 21) ed una serie speciale di quattro date al Blue Note di Milano dal 28 marzo al 2 aprile. "Sarà un set molto asciutto: sul palco con me ci saranno solo Alfredo Golino alla batteria, Gianluca Podio a piano e tastiere e Matt Garrison al basso. In scaletta ci saranno, oltre ai brani del nuovo Cd, anche gli inevitabili grandi classici. E, per chi verrà al Blue Note, ci sarà una sorpresa…". Già, perché J.Ax, che su disco ha contribuito alla registrazione di "Il sole dentro me" ("E’ uno tosto, molto ‘vero’, che non finge. E poi credo esprima bene il disagio di questa generazione, nata e cresciuta nell’epoca dell’iper-comunicazione, così lontana dalla mia…"), farà un cameo in occasione della serie di appuntamenti di Daniele all’ombra della Madonnina: "Dipende dai suoi impegni, di preciso ancora non lo so che giorno passerà a trovarmi: sarà un’apparizione a sorpresa…".

Informazioni su GiO

Studente di Informatica presso Università degli Studi di Napoli Federico II, PinoDanielomane e appassionato di Musica, grafica e di fotografia.

Pubblicato il 24/03/2009 su Discografia, Interviste, Musica, Notizie, Spettacoli, Tour. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: