Pino Daniele e la voglia d’essere più musicista


Fa tappa a Brescia l’Electric Jam Tour
Formazione essenziale con Agostino Marangolo, Gianluca Podio e Rino Zurzolo. «Posso ricordare alla gente che sono anche un chitarrista»

 

Il viaggio di Pino Daniele riparte da Brescia: questa sera infatti piazza della Loggia ospita il debutto della tranche estiva dell’«Electric Jam Tour», già salutato con successo per buona parte del 2009 da varie piazze d’Italia. Per il musicista partenopeo si tratta dell’occasione per riscoprire e rileggere in una nuova chiave le tappe principali di un repertorio ormai ultratrentennale, in vista di un nuovo progetto discografico che sarà sugli scaffali a Natale. La formazione sarà ridotta all’essenziale: un quartetto che oltre a Daniele e alla sua chitarra schiera tre collaboratori di vecchia data come il batterista Agostino Marangolo, il tastierista Gianluca Podio e il bassista Rino Zurzolo.

«Sono vecchi amici, che amano le mie canzoni e questo mi dà sicurezza e fiducia – ha raccontato Pino alla vigilia di questo nuovo debutto -. È una formazione che affonda le radici nella mia storia: questa è gente che era con me già agli inizi della mia carriera, le persone ideali per un viaggio nel quale verranno riproposti tutti i brani più importanti del mio bagaglio musicale. Brani tra passato e presente, uniti da un profilo musicale prettamente rock e molto mediterraneo che rappresenta appieno la mia identità».
L’essenzialità della formazione sembra confermare la sua voglia di tornare ad essere più musicista che cantautore…
«È vero, sto tornando al mio vecchio amore per ricordare alla gente che non c’è solo il Pino Daniele cantante, ma anche il chitarrista».
Partirà da questi spettacoli il progetto del suo nuovo disco?
«Sì, sul palcoscenico perfezioneremo gli arrangiamenti delle canzoni che poi verranno selezionate per un disco che uscirà prima di Natale, dedicato ai miei vecchi pezzi di repertorio riletti in queste versioni da quartetto».
Il suo ultimo album «Electric Jam» ha già più di un anno sulle spalle: soddisfatto dei risultati?
«Sì, anche se sono sempre più convinto che ormai la discografia sia destinata a scomparire dal mercato. Intendiamoci, io sono ancora uno di quelli che compra i dischi, e in futuro vorrei trovare ancora i negozi dove comprarli: ma stanno scomparendo tutti, al sud non ce ne sono più… Non è in crisi la musica ma il supporto, e forse andranno in crisi anche i concerti. Il mondo sta cambiando, bisogna sapersi muovere ed essere preparati e dare alla gente sempre il massimo".
Pochi giorni fa lei era a Chicago per il festival di Eric Clapton: che effetto le ha fatto essere l’unico musicista italiano invitato a questo importante evento?
«Un’esperienza meravigliosa. Sono stato per due ore imbalsamato ad ascoltare Eric e Steve Winwood nel loro concerto… Io ho suonato con altri due chitarristi blues americani, e credo sia stato fondamentale esserci per dimostrare che anche noi italiani possiamo avere voce in capitolo. Ho scoperto in questa occasione che l’immediatezza del blues è universale, e questo mi ha dato lo spunto per indirizzare il nuovo concerto verso un feeling che credo non abbia epoca, nel quale c’è la sintesi della mia creatività musicale, di un viaggio che parte dalla canzone napoletana per arrivare al blues ed al rock».

 

 

di Claudio Andrizzi

Informazioni su GiO

Studente di Informatica presso Università degli Studi di Napoli Federico II, PinoDanielomane e appassionato di Musica, grafica e di fotografia.

Pubblicato il 14/07/2010 su Concerti, Musica, Notizie, Spettacoli, Tour. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: