Pino Daniele: 30 anni dopo sono ancora “Nero a metà”


Serata evento con superospiti all’Arena di Verona

 

L’orchestra di cinquanta elementi sul palco dell’Arena si trova perfettamente a suo agio mentre suona le canzoni scelte da Pino Daniele per dare il via al concerto di ieri sera per festeggiare un album meraviglioso come Nero a metà. «E’ normale – confessa l’artista – sono emozionato ma è giusto, significa che ci tengo ancora tantissimo». 

Pino arrivò nei negozi con Nero a metà nel 1980 e seppur in questi giorni si sia parlato del concerto come della celebrazione del trentennale, canzoni come Musica musica, Quanno chiove, E’ so’ contento e sta’ hanno qualche anno in più. «Preferirei che non si parlasse di celebrazione – dice l’artista 59enne – né di operazione nostalgia. Suoniamo l’amore per la musica napoletana e per canzoni che hanno fatto storia anche se, quando lo registrammo non pensavamo ai soldi, alle serate, a cosa sarebbe successo dopo. Non avremmo mai immaginato un exploit così». 

Visto lo sforzo artistico messo in campo da Daniele per premiare la ristampa di un cd che oggi esce anche in vinile in special extended edition rimasterizzato e con due brani inediti (Tira a carretta e lo strumentale Hotel Regina più nove versioni alternative e demo mai pubblicate prima tratte dai nastri originali) si fa fatica a non parlare di celebrazione. Diecimila paganti hanno applaudito ogni accordo, ogni vocalizzo, ogni duetto. Un evento che oltre alla band originale formata da Ernesto Vitolo (piano), Gigi De Rienzo (basso), Agostino Marangolo (batteria), James Senese (sax tenore), Rosario Jermano (percussioni), Toni Cercola (percussioni) ha visto Pino accompagnato dall’Orchestra Roma Sinfonietta e in duetto con super ospiti come Mario Biondi (A me me piace o’ blues), Elisa (Quando, Voglio di più) Emma Marrone (Nun me scuccià), Fiorella Mannoia (E so contento e sta) e Francesco Renga (Musica musica e Voglio di più).  

Il finale è da pelle d’oca. «Napul’è e Yes I know my way – dice Pino – sono due pezzi che sembrano fatti apposta per salutare il pubblico. È una festa che finisce bene, anzi, che non finisce mai». Doveva esserci anche Massimo Ranieri ma ha cancellato all’ultimo momento per un problema personale. «Ho allargato l’invito a tanti miei colleghi ma la data del 1° settembre è un problema per molti. Con alcuni recupererò nelle prossime date». 

 

di Luca Dondoni

Advertisements

Informazioni su GiO

Studente di Informatica presso Università degli Studi di Napoli Federico II, PinoDanielomane e appassionato di Musica, grafica e di fotografia.

Pubblicato il 02/09/2014, in Collaborazioni, Concerti, Discografia, Interviste, Musica, Notizie, Recensione, Spettacoli, Tour con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: