Pino Daniele: standing ovation all’Arena di Verona


   02 settembre 2014

Il concerto evento con le canzoni di Nero a metà

La standing ovation dei diecimila spettatori dell’Arena di Verona ha salutato ieri il finale del concerto di Pino Daniele, visibilmente emozionato e soddisfatto per una serata magica. La riproposizione di Nero a metà con il gruppo originale dell’epoca, il sontuoso accompagnamento sinfonico dell’orchestra Roma Sinfonietta e i riusciti duetti con Mario Biondi, Elisa, Emma, Francesco Renga e Fiorella Mannoia sono stati gli ingredienti di un’esibizione che il Mascalzone Latino non dimenticherà facilmente.

Unico assente, tra gli ospiti previsti, è stato Massimo Ranieri, che ha cancellato all’ultimo momento la sua partecipazione per un problema personale, ma il cantattore dovrebbe recuperare in una delle prossime cinque date del concerto-evento. Chi ieri non era presente all’Arena di Verona, infatti, potrà rifarsi nel tour invernale di Nero a metà, che farà tappa l’11 dicembre a Bari, il 13 dicembre a Roma, il 16 e il 17 dicembre nella sua Napoli, per concludersi il 22 dicembre a Milano. L’evento, trasmesso in diretta su Radio Italia, si è aperto con Terra mia, resa ancora più suggestiva dall’arrangiamento sinfonico. 

Il primo duetto della serata è stato quello con Elisa, per la prima volta insieme sullo stesso palco, anche se dall’affiatamento in Quando non si direbbe. Dopo è il momento di Francesco Renga, che interpreta con Pino ed Elisa Voglio di più e solo con il cantautore napoletano Musica musica. Fiorella Mannoia, definita da Daniele “mezza napoletana”, regala grandi emozioni con Senza te e E so cuntento e sta. L’ospite più applaudita, merito anche delle sue onnipresenti fan, è stata Emma Marrone, grintosa e ironica come non mai in  Je so’ pazzo e Nun me scoccià. Mario Biondi ha già collaborato diverse volte con Pino e si sente, sia in Sotto ‘o sole che nell’iconica A me me piace o’ blues, dove il vocalist ha potuto sfruttare al meglio la sua prodigiosa voce black. Il pubblico applaude ripetutamente, anche se qualcuno avrebbe preferito qualche duetto di meno. Sulla scaletta, invece, nulla da dire, con tutti i brani di Nero a metà, riproposti dalla formazione originale del 1980: James Senese al sax, Gigi De Rienzo al basso, Agostino Marangolo alla batteria, Ernesto Vitolo al pianoforte e alle tastiere, Rosario Jermano e Tony Cercola alle percussioni. “Quando lo registrammo –ha detto Pino-non pensavamo ai soldi, alle serate, a cosa sarebbe successo dopo. Non avremmo mai immaginato un exploit così”. Senese ha cantato Puozze passà nu guaglio ed è stato simpaticamente “bersaglio” di Daniele quando,a proposito dei tanti anni passati dall’uscita dell’album, ha detto: “Tutti abbiamo oggi i capelli bianchi, tranne Senese che resta uguale”. Finale da brividi, con tutti i cantanti e i musicisti sul palco a interpretare Napule è e Yes I know my way, due inni che sembrano scritti apposta per salutare il pubblico. Il concerto di Nero a metà non è stato solo una celebrazione di un album storico, ma una grande festa in musica che, se fatta bene come in questo caso, non invecchia mai.

 

di Gabriele Antonucci

Informazioni su GiO

Studente di Informatica presso Università degli Studi di Napoli Federico II, PinoDanielomane e appassionato di Musica, grafica e di fotografia.

Pubblicato il 04/09/2014, in Collaborazioni, Concerti, Discografia, Interviste, Musica, Notizie, Recensione, Spettacoli, Tour con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: