Alfredo Golino

alfredo golino

 

 

Alfredo Golino è napoletano per nascita e background musicale. Napoli può essere considerata la culla della concezione ritmica italiana, e la sua significativa tradizione musicale ha dato i natali a molti musicisti di successo come Alfredo. Sotto la guida di suo padre Antonio Golino, che è stato anche il suo insegnante, la carriera di Alfredo è iniziata molto presto. Già all’età di 17 anni si esibiva alla base NATO, accompagnando artisti americani in visita in Italia, mentre suonava in numerose produzioni televisive per la RAI di Napoli. Di seguito entrò a far parte della prestigiosissima orchestra RAI, dove molti dei più talentuosi musicisti e direttoi italiani hanno avuto modo di esprimere il loro talento.

In seguito, Alfredo ha collaborato con alcuni dei musicisti più noti in Italia; all’età di 18 anni, ha lasciato Napoli per Roma per lavorare con Armando Trovaioli, che lo ha coinvolto in tutti i progetti cinematografici o televisivo a cui ha lavorato. Mentre era a Roma, ha iniziato a lavorare per importanti etichette discografiche come la RCA in una lunga serie di produzioni e concerti.

Nel 1980 ha vinto un concorso per entrare nell’orchestra RAI di Milano. Dopo essersi trasferito lì, Alfredo ha subito acquistato la fama di musicista versatile e dal talento incredibile. Accanto alla carriera legata all’orchestra RAI, Alfredo ha avuto modo di esibirsi in importanti rassegne Jazz e Festival in tutta Europa, mentre al contempo era divenuto session man di altissimo livello, noto in tutto l’ambiente discografico, partecipando a molte delle più importanti produzioni italiane, spesso in veste di co-arrangiatore e co-produttore.

Nel 1989 ha lasciato l’orchestra RAI per essere libero di accettare collaborazioni di respiro europeo, andando in tour con i più importanti artisti italiani, con jazz e fusion band, e legando il suo nome a importantissimi marchi di costruttori di strumenti musicali..

Nel 1990 Alfredoha formaato un gruppo chiamato Giulia Combo, con sua moglie Giulia Fasolino, Matteo Fasolino, Charlie Cinelli e Gogo Ghidelli. Hanno pubblicato un disco che ha ricevuto apprezzamenti sia da parte della critica che dal pubblico. Nel 1994 il guppo “ORO”, dopo aver vinto Sanremo Giovani, è andato in tour con Alfredo alla batteria per due anni; Nel 1996, dopo aver lasciato gli ORO, alfredo, coadiuvato sempre da Giulia Fasolino, Charlie Cinelli e Gogo Ghidelli, ha fondato Cambiomusica, una scuola e casa editrice che ha collaborato con artisti italiani e stranieri di eccezionale rilevanza quali Mina, Celentano, Renato Zero e Monica Naranjo. Cambiomusica ha anche supportato artisti emergenti che poi si sarebbero affermati nel panorama musicale italiano, e artisti già noti nel campo del pop e del jazz come: 883, Raf, De Gregori, Antonella Ruggero, Eugenio Finardi, Fiorello, Gianluca Grignani, Elisa e Ciffarelli.

Un evento significativo nella carriera di Alfredo è stata la collaborazione con Eros Ramazzotti: Alfredo ha infatti preso parte alle registrazioni dei dischi di Eros e ai più importanti tour mondiali. Al contempo, un altro punto di svolta nella sua carriera, è stata la proficua collaborazione con Mina: come musicista, arrangiatore e produttore ha infatti stabilito un’eccellente rapporto di lavoro con Massimiliano Pani, figlio, produttore e arrangiatore per Mina. Insieme a sua moglie Giulia ha lavorato in molte importanti produzioni nazionali e internazionali: recentemente, in collaborazione con Bruno Zucchetti, Alfredo ha prodotto l’ultimo album della star spagnola Monica Naranjo.

Alfredo Golino ha ricevuto una lunga serie di premi, tra cui il Telegatto come miglior musicista, due dischi d’oro come produttore, arrangiatore e artista, e un Grammy nel 2001 come musicista per il suo lavoro con Alejandro Sanz, artista spagnolo che ha venduto più di 10 milioni di copie in tutto il mondo.

Alfredo Golino è un artista dalle molte sfaccettature che, grazie al suo talento e alla sua professionalità, è sempre in grado di dare alla musica il meglio possibile. Alla musica poi, si è sempre avvicinato con curiosità, umiltà e apertura mentale, e questa attitudine positiva gli ha garantito il rispetto e l’ammirazione di chi ha lavorato con lui. Il suo talento e l’incredibile entusiasmo ne fanno anche un eccellente insegnante, in grado di rasmettere il suo vasto bagaglio di esperienze ai musicisti più giovani aiutandoli a affrontare il loro futoro nella musica, sia a livello profezzionale che emotivo.

  1. mi piacerebbe tanto conoscerti unabbraccio

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: